Amazon e Poste Italiane, nuovo accordo per consegne in giornata e presso i tabaccai

La notizia era stata data parecchio tempo fa ma soltanto adesso è stato stipulato un nuovo accordo tra Amazon e Poste Italiane per la consegna dei pacchi nelle ore serali e durante il weekend. Grazie a questa collaborazione forzata con Amazon, Poste Italiane va ad  incrementare le modalità di recapito, rendendole sempre più veloci, innovative e flessibili e mettendo anche a disposizione degli utenti dei servizi diversi. Questo è quanto previsto dal modello joint Delivery che prevede anche la consegna pomeridiana e durante il weekend attraverso i dipendenti SDA, 27.000 portalettere e Mistral Air.

Questo nuovo accordo quindi tra Poste Italiane e Amazon prevede che sia effettuata la consegna in giornata in alcune città italiane come Bari, Bologna, Firenze, Milano, Napoli, Padova, Roma, Torino e Verona attraverso i portalettere e anche nel pomeriggio. Inoltre è prevista  la consegna anche al sabato con un servizio quindi potenziato ed una consegna entro 24 ore, quest’ultima servizio che include anche la Sicilia e la Sardegna.

L’accordo infine prevede che possa essere effettuato il ritiro presso i tabaccai affidati alla rete Punto Poste, dove si potranno anche consegnare i Resi. Tutto ciò è in linea con la strategia di Poste italiane di crescita nella logistica legata ad acquisti online, attraverso investimenti tecnologici, alleanze con partner strategici e l’attivazione di servizi che sono sempre più vicini alle esigenze dei cittadini che acquistano online e delle imprese attive nella vendita dei prodotti su Internet.

Amazon-Poste, si inserisce la crescita di Punto Poste

Come abbiamo visto, secondo l’accordo tra Amazon e Poste Italiane sarà possibile effettuare il ritiro presso i tabaccai affidati alla rete per il ritiro degli acquisti online e la consegna dei resi. In questa strategia si inserisce la crescita di Punto Poste, la rete di Poste italiane per il ritiro degli acquisti online e la consegna dei resi, che si compone di punti di consegna, oltre 3000 tra i tabaccai ed altri esercizi commerciali affiliati attivi a fine giugno e 350 lockers automatici, ed è destinata ad espandersi sulla base di un piano di sviluppo molto importante al fine di integrare la più grande rete distributiva d’Italia, formata da circa 12 mila uffici postali con servizio di Fermoposta. Anche le poste del Regno Unito hanno fatto un accordo analogo con Amazon, ma soltanto per le consegne di piccoli pacchi. Questa grande evoluzione che sta attraversando adesso il mondo della logistica legata all’e-commerce è proprio alla base della trasformazione che è stata avviata da Poste Italiane nel settore del recapito. Nel 2018 sembra proprio che il gruppo abbia consegnato ben 127 milioni di pacchi, in crescita del 12,6% su base annua, con una forte accelerazione dei volumi business-to consumer che sembra abbiano registrato un aumento di circa il 27% sul 2017.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *