Auto elettriche troppo silenziose, l’Unione Europea da adesso obbliga a fare rumore

Le auto elettriche sono piuttosto silenziose, questo grazie al motore elettrico e all’assenza dei pistoni in movimento. Le auto sono quasi mute e questo sarebbe considerato un vantaggio sia per gli automobilisti che per l’ambiente in generale,  soprattutto per gli ambienti urbani molto affollati dove l‘inquinamento acustico ormai oggi come oggi raggiungere livelli molto elevati. Grazie a questi nuovi mezzi si spera così di abbattere le soglie dei decibel che sono prodotti dai motori delle auto e che si trovano in giro per il centro città. Ad ogni modo, il fatto che queste auto siano così silenziose per l’Unione Europea rappresenta un problema che va risolto nel più breve tempo possibile. In che senso?

Sembrerebbe che questo eccessivo silenzio delle auto elettriche rappresenti per i pedoni ed i ciclisti un possibile pericolo e nello specifico per coloro che hanno un deficit dell’udito o per coloro che hanno una abitudine pessima di camminare sul marciapiede guardando lo schermo dello smartphone. In questo modo, secondo quanto riferito da Bruxelles potrebbe essere interessante per evitare incidenti tra i veicoli elettrici e i pedoni distratti.

La soluzione, dunque, dovrebbe essere la seguente ovvero incrementale a partire dal primo luglio 2019 all’interno di questo tipo di auto, un sistema che produce artificialmente del rumore e che è chiamato “acoustik Vehicle Alerting System”. Questo sistema sembra si attivi in modo automatico nel momento in cui l’auto comincia a camminare al di sotto dei 20 km orari in modo tale che i pedoni e ciclisti possano in qualche modo accorgersi dell’arrivo del veicolo. A velocità superiori invece, l’attrito dell’aria contro l’abitacolo dell’auto e quello devi pneumatici con l’asfalto, saranno quindi sufficienti per annunciare che è in arrivo un mezzo.

Il meccanismo AVAS

Va comunque sottolineato il fatto che molte automobili elettriche che si trovano già in commercio hanno da tempo questi meccanismi AVAS che si possono disattivare in qualsiasi momento direttamente dal guidatore. Tra le auto in commercio parliamo ad esempio della Jaguar I-PACE, Nissan Leaf e Hyundai Kona Elettrica. La funzione di pausa a breve comunque non sarà più disponibile visto che l’Unione Europea ha deliberato che il suono non deve essere più arrestabile. Inoltre, la norma Europea sembra aver fornito delle indicazioni tecniche anche sulla quantità di rumore che le auto devono produrre e nello specifico il sistema acustico di allerta dovrà produrre un rumore con dei picchi massimi di 53 decibel ovvero più o meno quelli che sono prodotti da un condizionatore che è in funzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *