Allergia di Oli, anche baciare una ragazza potrebbe essere mortale

A causa di una brutta allergia, un giovane ragazzo di soli 22 anni non può baciare le ragazze. Il protagonista di questa storia davvero incredibile è Oli, un giovane di 22 anni che come abbiamo detto ha una brutta allergia, ovvero è allergico alle arachidi ed al burro di arachidi. Questo giovane, deve stare attento a tanti alimenti che potrebbero contenere tracce di arachidi a cui è allergico. Si potrebbe pensare che evitando questi alimenti la situazione sarebbe sotto controllo, ma in realtà non è così perché gli arachidi si trovano in tantissimi altri alimenti come biscotti, caramelle, marzapane, pasta di mandorle, così come le pietanze messicane ed africane. Il giovane deve stare anche molto attento ad alimenti come budino e cioccolata calda, farina di arachidi, hamburger vegani, mortadella e alimenti a base di olio di arachidi e tantissimi altri cibi ancora.

La sua allergia è così tanto grave che per avere una reazione allergica fatale potrebbero bastare soltanto alcune tracce di arachidi. Questo è quanto accaduto una volta, quando Oli è finito in ospedale per avere mangiato del burro di arachidi. “La sensazione è quella di morire per una crisi respiratoria, è terribile”, è questo quanto dichiarato dal 22enne. Ma perchè Oli non può baciare nessuna donna? Sostanzialmente perchè dovrebbe sapere esattamente cosa ha mangiato nelle ltime ore. Effettivamente, quando il giovane è finito in ospedale con una grave crisi è stato per “colpa della sua ragazza”, la quale aveva mangiato della frutta secca, e noncurante del pericolo l’aveva baciata.

Infatti, quando una persona soffre di allergie alimentari si fa attenzione ad evitare che la persona possa entrare in contatto con quella determinata sostanza, ma Oli non avrebbe mai immaginato che un bacio dato alla fidanzata avrebbe potuto scatenargli quella grave reazione.  Non bisognerebbe purtroppo scherzarci molto su questo visto che al mondo ci sono vari casi deciso che sono stati scatenati proprio da reazioni allergiche. Da quando il tuo cane ha avuto quella grave reazione allergica spiega di stare attenta davvero tutto e che molto spesso a cenare fuori può essere una vera minaccia così come viaggiare fare tantissime altre cose.

Una volta però ho voluto rischiare ed ho fatto un viaggio per ostelli in Australia e Nuova Zelanda durante il quale però ci sono state non poche situazioni critiche. Ad oggi il giovane evita, dunque, di baciare anche la sua fidanzata perché è consapevole che anche un semplice e banale bacio, potrebbe essere per lui fatale se la ragazza ha mangiato da poco un cibo contaminato. Proprio in Italia recentemente è morta una ragazza di 24 anni a Navacchio di nome Chiara, in seguito ad una crisi respiratoria scatenata di in seguito ad una cena fuori molto probabilmente non controllata.

L’allergia alle arachidi: la prevenzione

Le arachidi sono tra i più comuni e diffusi allergeni alimentari. Fanno parte della famiglia delle leguminose, come i piselli, i fagioli, le lenticchie e la soia. Questo non implica che chi è affetto da allergia alle arachidi, lo sia necessariamente anche agli altri legumi. Infatti solo il 5% dei pazienti allergici all’arachide è allergico anche ad altri legumi.

La prevenzione è la soluzione migliore da adottare nei confronti dei sintomi di questa malattia, pertanto è necessario eliminare completamente il cibo allergizzante dal regime alimentare, evitando anche tutti gli altri tipi di frutta a guscio, come mandorle, noci brasiliane, anacardi, noci, nocciole, noci di Macadamia, noce del Messico, pinoli, pistacchi, noci americane. Infatti, anche se l’arachide non appartiene alla famiglia delle noci, circa 1/3 dei pazienti affetti da tale allergia può avere o sviluppare allergia ad alcuni tipi di frutta secca.

Biscotti, gelati e cioccolato, contengono o possono contenere tracce di arachidi. Oltre a questi, sono tanti i prodotti alimentari potenzialmente pericolosi. Pertanto è fondamentale leggere attentamente le etichette dei prodotti, anche di quelli più insospettabili, stando attenti alle diciture tipo: vegetali, burro di arachidi, olio di arachidi*. Tracce di arachidi possono essere presenti anche in alcuni prodotti cosmetici e farmaceutici, come dopobarba o creme per la cura dell’eczema.

Ecco alcuni alimenti che contengono tracce di arachidi:

  • Arachidi e piatti a base di arachidi: tutti i tipi di arachidi, burro di arachidi. Cereali e prodotti a base di grano: alcuni cereali per la colazione, barrette ai cereali e al muesli, barrette dietetiche.
    Bibite: bevande alcoliche a base di zabaione, liquori al malto, alcune bevande al latte.
  • Cibi confezionati e dolci: alcuni dolci, cioccolato, cioccolata spalmabile, gelati, torrone, praline, marzapane.
  • Prodotti da forno: biscotti, torte, crostate, pasticcini, torte al formaggio.
  • Cibi vari: piatti orientali (cinesi, thailandesi, vietnamiti), salumi, prodotti per vegetariani, pesto.
    I più comuni ingredienti che contengono, o possono contenere arachidi: burro di arachidi, arachidi tritate, olio di arachidi, arachidi fresche, polvere di arachidi, proteine vegetali idrogenate, farina di arachidi.
    L’olio di arachide ben raffinato non dovrebbe contenere tracce della proteina responsabile dell’allergia all’arachide.

Cosa fare in caso di reazione allergica. Reazione allergica lieve o moderata
• Gonfiore labbra,viso, occhi
• Orticaria
• Dolore addominale e/o vomito
Somministrare:
Bentelan cp 1 mg o Bentelan / fiala da 4 mg i.m. Zirtec gocce 20 gocce o Farganesse / fiala i.m
Reazione allergica grave
• Difficoltà respiratoria
• Gonfiore della lingua
• Gonfiore della gola
• Difficoltà a parlare e/o voce rauca
• Broncospasmo o tosse incessante
• Perdita di coscienza e/o shock
Somministrare:
Faskjekt junior (adrenalina autoiniettabile): per praticarlo prendere in mano fastjekt tenendo l’estremità nera a contatto con la coscia e premere con forza sulla pelle, si sentirà lo scatto dell’ago. Tenere il fastjekt in detta posizione per almeno 10 secondi, poi rimuoverlo e massaggiare il sito di iniezione per almeno 10 secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *